Pranayama, l’arte di respirare

Il Pranayama è una parte dello yoga che riguarda la corretta respirazione.

Nello yoga respirare bene non significa solo ossigenarsi, ma anche e soprattutto utilizzare al meglio il Prana presente nell’aria.

Sappiamo infatti che la maggior fonte di Prana disponibile si trova tutto intorno a noi, imparare a controllare la respirazione ci aiuta ad utilizzare adeguatamente l’energia che l’Universo mette a nostra disposizione.

Il Pranayama aiuta a tenere sotto controllo lo stress, migliora la digestione, aiuta ad eliminare le tossine, ripulisce i nostri canali energetici (nadi), regolarizza il funzionamento dei Chakra.

Direi che ci sono più e più buone ragioni per sperimentarlo!

Ti lascio un esercizio semplice, che puoi provare alla prossima meditazione.

 

SAMA VRITTI PRANAYAMA

La respirazione quadrata

  • Indosso abiti comodi, che non costringano la vita o la cassa toracica.
  • Mi siedo comodo, la schiena ben dritta per favorire l’apertura dei polmoni, ma non rigida.
  • Inizio a respirare normalmente , inspiro ed espiro dal naso. Osservo la mia respirazione senza giudizio, senza forzature.
  • Adesso inspirando conto fino a quattro
  • Trattengo il respiro a polmoni pieni, contando fino a quattro
  • Espiro, contando fino a quattro
  • Trattengo a polmoni vuoti, contando fino a quattro
  • Continuo così per qualche minuto
  • Torno alla mia respirazione naturale osservando gli eventuali cambiamenti avvenuti, senza giudizio e senza forzature.

Per tutta la durata della pratica inspirerò ed espirerò dal naso, attraverso le narici, infatti, passano due delle Nadi principali (a breve un post su questo!).

Con il tempo si potrà aumentare il conteggio fino ad un massimo di dieci secondi, e la pratica fino anche a trenta minuti!

La respirazione quadrata armonizza in particolare il primo chakra, favorendo la centratura e la stabilità.

Se volete approfondire le tecniche di respirazione, vi consiglio un libro che sto leggendo ed amando. E’ di Gabriella Cella e si intitola “Fai un bel respiro”. E’ molto chiaro, ben scritto e scorrevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *