I Sistemi Rappresentazionali e come utilizzarli nella meditazione guidata

I Sistemi Rappresentazionali sono quei canali d’ingresso sensoriali che consentono alle persone di assorbire ed interpretare la realtà in cui vivono a seconda delle loro percezioni assolutamente personali, e pertanto uniche. I sistemi rappresentazionali si basano sui sensi principalmente utilizzati e sono: VISIVO (V) AUDITIVO (A) CINESTESICO (K, dall’inglese Kinesthetic) Il sistema Visivo è quel particolare filtro mentale che attribuisce rilevanza, nell’atto dell’interpretazione della realtà, alle IMMAGINI. Il sistema Auditivo, invece, attribuisce rilevanza ai SUONI. Il sistema Cinestesico, infine, basa l’interpretazione della realtà principalmente attraverso le SENSAZIONI e le EMOZIONI. Ognuno di noi, pertanto, avrà un Sistema Rappresentazionale preferito, ossia utilizzerà più volentieri un certo sistema sensoriale al momento di filtrare un…

Leggi di più

3 Motivi per cui dovresti iniziare con lo yoga

Pratico yoga da qualche anno  ed i benefici che ho riscontrato sono davvero tanti. Isolarne solo tre non è facile, ma mi piacerebbe darti uno spunto per iniziare questa pratica favolosa che davvero può cambiare la tua vita in meglio. Dunque ecco perchè dovresti proprio iniziare a praticare yoga!  La tua schiena ti ringrazierà Io stessa ho iniziato seguendo un consiglio del mio medico di famiglia (santo subito). Le ernie alla cervicale non sono sparite, e neanche quella lombare (purtroppo le ernie non se ne vanno così facilmente!). Ma da subito ho notato miglioramenti di motilità e soprattutto un calo…

Leggi di più

Tich Nhat Hanh, addestramento alla consapevolezza

Sto leggendo un libro bellissimo di Tich Nhat Hanh, monaco zen vietnamita. Si intitola “Pratiche di consapevolezza” e raccoglie esercizi, pratiche di meditazione e gatha (se non sai cos’è un gatha guarda qui )sviluppate dall’autore, che ci aiutano a vivere in modo più consapevole, ad apprezzare il momento. Un capitolo in particolare ha attirato la mia attenzione. Si parla di cinque linee guida, da seguire per vivere una vita che sia compassionevole e comprensiva. Questi precetti sono presenti in un modo o nell’altro in tutte le tradizioni spirituale. Tich Nhat Hanh le chiama “I cinque addestramenti alla consapevolezza”.  Ve li riassumo:…

Leggi di più

Cosa sono i Mandala? A cosa servono?

Il Mandala è un disegno od un grafico, realizzato con sabbie colorate o semplicemente disegnato. Troviamo Mandala in diverse culture o religioni E’ presente nell’induismo e nel buddismo, ma anche fra i Celti e gli Indiani d’America. La parola Mandala significa alla lettera cerchio. Deriva dal sanscrito: Manda, essenza e La, contenere. Il Mandala è dunque simbolicamente un contenitore dell’essenza, del tutto. Nel Buddismo il Mandala ha un significato spirituale e rituale. Il Mandala rappresenta innanzitutto il processo attraverso il quale si è formato l’intero Universo, a partire dal suo centro, il Bindu. Il Bindu è un punto-simbolo che rappresenta…

Leggi di più

5 errori che probabilmente hai commesso quando hai provato a meditare

5 errori che probabilmente hai commesso quando hai provato a meditare

Sempre più persone si avvicinano alla meditazione.   Se questo sia il segno di un ritorno alla spiritualità o una semplice moda, io non lo so. So comunque che meditare quotidianamente aumenta la capacità di concentrazione, migliora la postura e rinforza il sistema immunitario. Meditare regola la pressione sanguigna e quella psicologica. Ci aiuta ad affrontare la vita con più consapevolezza, ad assaporare il momento, a vivere con meno stress i piccoli problemi quotidiani.   Ma dopo essersi avvicinati, spinti da queste mirabolanti conseguenze della meditazione, molti se ne allontanano. Perché? Vediamo insieme i cinque errori  più comuni che tendiamo…

Leggi di più