4 modi per riequilibrare i tuoi Chakra

Ti è mai capitato di sentirti stanco, o demotivato, o triste…senza nessun motivo apparente?

Forse i tuoi Chakra (per approfondire il concetto  di Chakra ti rimando a questo link)sono un po’ disarmonici!

Avere dei chakra   ben equilibrati è veramente importante per la nostra salute.

L’energia che ci tiene in vita può scorrere agevolmente solo se i chakra sono adeguatamente puliti, solo quando sono realmente armonici.

A volte si sente parlare di chakra “chiusi”, questa definizione è assolutamente inesatta.

Un chakra non si chiude mai del tutto, se così fosse l’energia si fermerebbe in sua corrispondenza, non potrebbe fluire e dare vita al resto del corpo. Se i chakra si chiudessero…moriremmo. Semplicemente.

Quando dunque qualcuno mi chiede “come aprire i chakra” o sostiene di avere “tutti i chakra chiusi” (tutti, mica uno, eh!), mi viene da sorridere.

E’ però vero che i nostri chakra possono essere disarmonici, possono essere danneggiati.

A volte sono danni cronici, dovuti per lo più a grossi traumi durante la nostra crescita.

Per esempio, un bambino cresciuto in zona di guerra avrà un primo chakra molto disarmonico perchè avrà vissuto nella costante paura di perdere la vita. Con probabilità avrà perso delle persone care e dunque anche il chakra del cuore ne avrà risentito. Potrebbe aver subito vessazioni e dunque anche il chakra della gola avrà dei problemi. Avrà visto cose che non avrebbe voluto e dovuto vedere, questo porterà disarmonia al suo sesto chakra e così via

Ma a volte i nostri chakra risentono anche di fatti episodici: momenti di particolare stress, eventi traumatici, lutti. In questo caso armonizzarli è molto più semplice.

Poniamo per esempio che stiamo affrontando un divorzio: naturalmente a rimetterci di più sarà il chakra del cuore, poichè si tratta di un amore finito. Anche il chakra della radice potrà risentirne, dato che stiamo agendo anche sulle nostre certezze, sulla nostra stabilità. Una separazione potrebbe minare anche la nostra autostima e dunque andare a danneggiare il terzo chakra e così via…(anche a seconda delle motivazioni che hanno portato alla rottura).

Come posso, dunque, armonizzare i miei chakra?

Con lo Yoga

Naturalmente praticare yoga aiuta enormemente il riequilibrio dei chakra. Si potrebbe sostenere che sia il canale privilegiato. Praticando yoga con costanza i nostri chakra saranno sempre in forma. Trova una buona scuola ed inizia!

Con il Reikireiki

Il sistema più veloce ed immediato resta il trattamento Reiki (qui troverete come farlo da soli se siete operatori, e come funziona se non lo siete). Trovati un buon operatore (basta il primo livello) nella tua zona e fatti fare un trattamento di armonizzazione, non te ne pentirai.

Con la meditazione

Anche con l’aiuto della meditazione potrai pulire i tuoi chakra:

meditation-1791113__340

  • Visualizzazione del colore: ad ogni chakra corrisponde un colore. Visualizzandolo attiverai le energie del chakra corrispondente. Es: il colore del primo chakra è il rosso, posso visualizzare per esempio una luce rossa che mi avvolge, una sfera che ruota davanti ai miei occhi, una rosa e così via. I colori dei chakra sono: Primo-rosso, Secondo-arancio, Terzo-giallo, Quarto-verde, Quinto-blu, Sesto-indaco, Settimo-viola
  • Pronuncia del mantra: ad ogni chakra corrisponde un mantra che può essere ripetuto per la durata della nostra meditazione. I mantra sono: Primo-LAM, Secondo-VAM, Terzo-RAM, Quarto-YAM, Quinto-HAM, Sesto-OM, Settimo-OM
  • Visualizzazione dell’elemento: ad ogni chakra corrisponde anche un elemento, sul quale si può improntare una visualizzazione. Es: al secondo chakra corrisponde l’acqua, potrei visualizzare per esempio un lago calmo, o il mare o lo scorrere di un fiume. Gli elementi dei chakra sono: Primo-terra, Secondo-acqua, Terzo-fuoco, Quarto-aria, Quinto-etere, Sesto-luce, Settimo-non ha elemento

 

Creando un ambiente armonico

Per rendere la nostra casa armonica ed energicamente pulita ci sono diversi sistemi, che ho illustrato in questo articolo. Un modo per agire direttamente sui chakra è utilizzare per l’arredamento e per la biancheria il colore corrispondente al chakra che intendiamo purificare. Basterà un copriletto color arancio per dare una sferzata al vostro secondo chakra, e di conseguenza alla vostra sessualità!

Lo stesso vale per la scelta dei vestiti o gli accessori. se a soffrire è il mio quarto chakra, basterà indossare qualcosa di verde, anche solo un foulard.

Con pochi, piccoli accorgimenti lo scorrere della tua energia trarrà enorme beneficio.

Provare per credere!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *